REGOLAMENTO E DISPOSIZIONI
Mostra Speciale – Raduno – Campionato Sociale
Campionato dell’Anno – Campionato Interclub 

PREMESSA
In tutte le manifestazioni e verifiche zootecniche il benessere dei cani deve avere priorità assoluta.

NORME GENERALI
Art.1
Il presente regolamento stabilisce le norme che disciplinano le manifestazioni e verifiche zootecniche, concesse o indette dalla Società Italiana Alani, associazione specializzata riconosciuta dall’Ente Nazionale della Cinofilia Italiana per la tutela, promozione e miglioramento della razza Alano.
Per ogni altro riferimento, definizione, articolo o/e norma non citato o scritto nel presente regolamento si richiama il Regolamento Generale delle Manifestazioni Canine e il Regolamento Speciale delle Esposizioni Canine disposti dall’Ente Nazionale della Cinofilia Italiana.

Art.2
Le manifestazioni, esposizioni canine e verifiche zootecniche si suddividono in relazione ai titoli che in esse possono essere rilasciati, come segue:
● Mostra Speciale
● Raduno
● Raduno di Campionato Sociale
● Raduno di Campionato dell’Anno
● Raduno di Campionato d’Interclub
Ognuna di esse si svolge con una periodicità definita dal Consiglio Direttivo SIA in armonia con le indicazioni e criteri definiti dall’ENCI, sull’andamento demografico del Libro Genealogico Italiano in riferimento alla razza e varietà. Tali eventi vengono calendarizzati e distribuiti sul territorio nazionale, secondo direttive e ratifiche di volta in volta deliberate secondo contingenza e/o necessità.

Art.3
Le modalità e le procedure di svolgimento fanno riferimento a quanto previsto dal Regolamento Generale
delle Manifestazioni Canine e dal Regolamento Speciale delle Esposizioni Canine. Entrambi in vigore dal 1gennaio 2009 e successive modifiche, consultabili sul sito ufficiale www.enci.it.

Ogni raduno e sue tipologie potrà essere organizzato da Comitato esterno, al quale viene concessa la gestione dello stesso, nel rispetto di tutte le disposizioni vigenti nei confronti delle direttive SIA. Il Comitato organizzatore è responsabile della corretta gestione e rispetto degli accordi presi in fase di assegnazione. Il comitato organizzatore dovrà prevedere l’allestimento di ring sufficientemente spaziosi, l’allestimento di servizi igienici e di ristoro; essere in regola con le autorizzazioni Asl e Comunali; prevedere la disposizione ed il presidio in loco di almeno un medico Veterinario, oltre all’ ausilio di un’ambulanza umana, qualora il numero dei partecipanti e spettatori superasse le duecento unità.

GIURIA
Art.4
Il Consiglio Direttivo propone una rosa di nomi adatti alla composizione della Giuria, scegliendo esclusivamente fra quelli presenti nell’Albo degli Esperti Giudici ENCI o presenti in albo di altro Kennel Club riconosciuto dalla Federazione Cinologica Internazionale. In base alla tipologia di evento, necessità e contesto organizzativo, in armonia con le disponibilità e conferme da parte degli interessati.
Si ribadisce che il giudizio del giudice è insindacabile.

MOSTRA SPECIALE
Art. 5
Si intende quella manifestazione a carattere nazionale o internazionale, sempre organizzata da Comitato esterno, per il quale vige il Regolamento Speciale delle Esposizioni Canine: nello specifico si rimanda agli articoli 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12,14,15 e 16. Non sono previste classi d’iscrizione diverse dalle seguenti:

● CAMPIONI
● LIBERA
● INTERMEDIA
● GIOVANI
● JUNIORES
● VETERANI
● FUORI CONCORSO
● GRUPPO
● COPPIA
● GRUPPO DI ALLEVAMENTO (Solo per Ring D’Onore)
Per le specifiche di requisiti si rimanda all’art.12 del Regolamento Speciale delle Esposizioni Canine. Le qualifiche e/o titoli/certificati ottenuti sono utili per il conseguimento del Campionato Italiano di Bellezza.
Nella sostanza la Mostra Speciale viene equiparata, per valore di giudizio tecnico specialistico, ad un Raduno.

RADUNO
Art. 6
Si intende una verifica zootecnica con specifico valore tecnico, diretta ad individuare le principali caratteristiche dell’allevamento nazionale della razza allo scopo di migliorare la qualità e di rispettare lo standard di razza. Può essere organizzato anche da Comitato esterno.
Non può svolgersi in contemporaneamente ad altro evento simile, lo stesso giorno su territorio nazionale e senza il rispetto della distanza minima di centocinquanta (150) km.
Oltre alle classi previste dall’articolo 12 del Regolamento Speciale delle Esposizioni Canine per il Raduno sono previste ad integrazione, le classi d’iscrizione:

● CLASSE BABY: per cani di età compresa tra i 3 mesi ed i 6 mesi. In questa classe non viene assegnato alcun certificato o titolo. Gli esperti giudici dell’ENCI possono assegnare le seguenti qualifiche:
Molto Promettente (M.P.)
Promettente (P.)
Abbastanza Promettente (A.P.)

● CLASSE RIPRODUTTORE: per cani maschi e femmine con almeno tre figli nati da cucciolate diverse e con partners diversi. Non è obbligatoria l’iscrizione in altre classi del raduno. In questa classe l’iscrizione è gratuita.

I soggetti iscritti in classe BABY o JUNIORES, il giorno della manifestazione, in loco potranno iscriversi gratuitamente, alla formazione di una coppia o gruppo di allevamento, da disputarsi nell’ambito delle premiazioni
finali come segue:
COPPIE BABY/JUNIORES
(composte da 2 soggetti di medesima varietà di colore)
GRUPPI DI ALLEVAMENTO BABY/JUNIORES
(composti da almeno 3 soggetti di medesima varietà di colore)

RADUNO CAMPIONATO SOCIALE
Art.7
Si intende un Raduno come descritto all’articolo 6 del presente Regolamento, per il quale sono previste le attribuzioni dei seguenti titoli:
● CAMPIONE SOCIALE
● GIOVANE CAMPIONE SOCIALE
Trattasi di una manifestazione a carattere squisitamente sociale, con l’obiettivo di aggregazione e collaborazione fra i soci; per valorizzare il lavoro di allevamento e partecipazione alla vita della razza. Potranno quindi disputare tali titoli soltanto i soggetti iscritti nelle rispettive classi di campionato sociale che risultano di proprietà di soci in regola con il versamento della quota associativa all’atto del raggiungimento dei requisiti e all’atto dell’omologazione del titolo e in possesso dei requisiti stabiliti dalla SIA per l’attribuzione dei titoli di Campione Sociale e di giovane Campione Sociale.

Il titolo viene attribuito d’ufficio e la proclamazione avviene durante un Raduno di Campionato Sociale.

RADUNO CAMPIONATO DELL’ANNO
Art.8
È la manifestazione più importante dell’anno, che segue le disposizioni descritte nell’articolo 7 del presente Regolamento. Il Campionato dell’Anno viene messa a disposizione della Giuria, l’assegnazione dei seguenti titoli:

• CAMPIONE DELL’ANNO: al miglior soggetto di colore, maschile e femminile, tra quelli qualificati 1° Ecc in classe intermedia/libera/campioni;
• GIOVANE CAMPIONE DELL’ANNO: al miglior soggetto di colore, maschile e femminile, qualificato 1° Ecc. in classe giovani;
• CAMPIONE DELL’ANNO JUNIORES: al miglior soggetto di colore, maschile e femminile, qualificato 1° Molto Promettente in classe Juniores;
• BABY CAMPIONE DELL’ANNO: al miglior soggetto di colore, maschile e femminile, qualificato 1° Molto Promettente in classe Baby;
• CAMPIONE DELL’ANNO VETERANO: al miglior soggetto di colore, maschile e femminile, qualificato 1° Ecc in classe veterani.

RADUNO CAMPIONATO D’INTERCLUB
Art.9
Nell’obiettivo di un confronto a partecipazione internazionale, la manifestazione prevede l’attribuzione dei titoli che vogliono valorizzare il lavoro allevatoriale e zootecnico, trasversalmente alla nazione di origine dei soggetti che vi partecipano. Può essere organizzato anche da Comitato esterno.

Il Campionato d’Interclub offre quindi alla Giuria la possibilità di assegnazione dei seguenti titoli:
• CAMPIONE D’INTERCLUB: al miglior soggetto di colore, maschile e femminile, tra quelli qualificati 1° Ecc in classe intermedia/libera/campioni;
• GIOVANE CAMPIONE D’INTERCLUB: al miglior soggetto di colore, maschile e femminile,  tra quelli qualificati 1° Ecc. in classe giovani;
• CAMPIONE JUNIORES D’INTERCLUB: al miglior soggetto di colore, maschile e femminile, tra quelli qualificati 1° Molto Promettente in classe Juniores;
• BABY CAMPIONE D’INTERCLUB: al miglior soggetto di colore, maschile e femminile, tra quelli qualificati 1° Molto Promettente in classe Baby;
• CAMPIONE VETERANO D’INTERCLUB: al miglior soggetto di colore, maschile e femminile, tra quelli qualificati 1° Ecc in classe veterani.

COLORI AMMESSI E MIGLIORE DI RAZZA E FINALI
Art. 10
Nei raduni con e senza titolo sono ammessi i cani appartenenti alle seguenti varietà di colore:
• Fulvi
• Tigrati
• Neri
• Arlecchini, compresi gli Arlecchini a Fondo Grigio più comunemente chiamati Merle
• Blu
Nell’obiettivo di promozione e valorizzazione delle varietà di colore presente nella razza, nelle manifestazioni a carattere nazionale e nei raduni, la giuria individuerà il miglior soggetto fra maschio e femmina per ogni colore. Si intende la proclamazione di 5 soggetti che per le esposizioni nazionali sono equiparati al Miglioredi Razza, entrando quindi nel Ring d’Onore in rappresentanza del miglior soggetto per colore.
Nei Raduni e Campionati descritti sopra, la giuria individuerà i 5 migliori soggetti fra maschio e femmina per ogni colore, stilando una classifica atta a proclamare il Best in Show.
Con la medesima modalità viene disputata la classifica del Best Giovane, Best Veterano, Best Juniores e
Best Baby